, ,

Ungheria, diffuso indirizzo di Ilaria Salis: il padre chiede rientro in Italia o trasferimento in ambasciata

BUDAPEST – “Ci sono state una serie di infrazioni gravissime, il giudice che faceva il pubblico ministero con una visione di parte, e la cosa più grave è che abbiamo assistito a una tutela fuori dal comune per la vittima, mentre per l’accusata italiana, Ilaria, candidata capolista Avs, è stato bellamente diffuso l’indirizzo di residenza, il suo domicilio dove rischia ovviamente lei ma rischiano anche altri cittadini italiani che sono lì ad aiutarla”. Lo ha detto Roberto Salis, padre di Ilaria Salis, in una pausa dell’udienza al tribunale di Budapest dove la donna è imputata con l’accusa di aver aggredito militanti dell’estrema destra. “Ora abbiamo una situazione assolutamente ingestibile dove è bene che il governo prenda immediatamente posizione – continua Roberto Salis – Ci sarà un’interpellanza di Avs al più presto, ma il governo deve fare in modo che Ilaria venga portata immediatamente ai domiciliari in Italia o che Ilaria venga ora trasferita in ambasciata. Non è possibile tollerare un rischio di questo tipo”.