, , , , ,

Tim. Magni: grave decisione governo

Il via libera del governo Meloni alla vendita della rete Tim al fondo statunitense Kkr è grave. Da domani un soggetto privato americano avrà il controllo di un asset strategico fondamentale e, con la cessione della rete ad un operatore straniero il Paese ne perde il controllo pubblico. Ma non erano il governo della tutela degli interessi nazionali? Siamo preoccupatissimi per la salvaguardia dei livelli occupazionali a seguito di questa scellerata dismissione di una infrastruttura strategica per l’Italia. I lavoratori non possono essere quelli che pagano sempre il prezzo più alto. Occorre salvaguardare l’occupazione per i prossimi anni. Sono mesi che chiediamo al governo di riferire su questa operazione senza ottenere risposta. Lo facciamo ancora: vengano in Aula a spiegare. Perché l’incapacità del sovranismo meloniano nelle politiche industriali è evidente.

 

Lo afferma il senatore dell’Alleanza Verdi e Sinistra Tino Magni.