Shoah. Bonelli (AVS): La Russa non riesce a dire di essere antifascista: inaccettabile

“Il Presidente La Russa, noto per le sue collezioni, per aver dichiarato che non getterà mai il busto del Duce e negato un principio fondamentale come l’antifascismo nella nostra Costituzione dando adito a un pericoloso revisionismo, ha oggi fornito una risposta evasiva quando gli è stato chiesto se si sente antifascista durante la visita al Memoriale della Shoah di Milano. È preoccupante che il presidente del Senato, una figura che dovrebbe rappresentare i valori fondanti della nostra Repubblica, non riesca a rispondere a una domanda così semplice se sia o no antifascista, in un luogo carico di memoria e significato come il Memoriale della Shoah. Il comportamento del presidente La Russa non solo manca di rispetto alla memoria delle vittime dell’Olocausto, ma dimostra come sia fuori dalla costituzione che è antifascista. Simili comportamenti e figure non dovrebbero avere posto nelle più alte cariche dello Stato”.

Così, in una nota, il co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, Angelo Bonelli.