,

Sanità, Zanella: anche farcito con IA resta un decretino che non affronta emergenza liste

“Anche se infarcito con l’infrastruttura di Intelligenza Artificiale, affidata ad Agenas, resta un decretino inutile ad affrontare l’emergenza delle liste d’attesa. L’articolo 6 è il più concreto e prevede l’aumento per gli anni 2025 e 2026 della quota del Fondo Sanitario Nazionale che le Regioni possono usare per l’acquisto di prestazioni da privato convenzionato rispetto a quanto già previsto dalla legge di bilancio 2024. Dunque, in buona sostanza niente soldi ma quelli che ci sono andranno di più ai privati. Se questa è la ricetta non è buona per la sanità pubblica ma per gli affari dei ‘capitàni coraggiosi’, imprenditori che fanno affari con i soldi pubblici”. Così Luana Zanella, capogruppo di Alleanza Verdi e Sinistra alla Camera.