,

Salvini. Bonelli: Irresponsabile che guida comitato siccità: per lui colpa di ecologisti e non di crisi climatica

“Per Salvini, la colpa della siccità è degli ecologisti: abbiamo un irresponsabile alla guida del comitato, parliamo di un Ministro che pensa che il problema della siccità sia dovuto dall’assenza di dighe. Salvini non sa nemmeno a cosa servono le dighe, ovvero a regolare il deflusso di un corso d’acqua naturale, a proteggere un tratto di costa o un porto, oppure a formare un bacino o un serbatoio al servizio di una centrale idroelettrica. Il ministro forse voleva parlare di invasi per trattenere l’acqua piovana ma pensa che costruendo più invasi scomparirà la siccità. Drammaticamente ridicolo. Questi eventi climatici estremi che sconvolgono ormai sempre più spesso il nostro Paese hanno un nome, nome che il Ministro Salvini si rifiuta di pronunciare: cambiamento climatico.”

Così in una nota Angelo Bonelli co-portavoce di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, che prosegue: “Salvini dovrebbe riflettere sul fatto che, invece di destinare 15 miliardi ad un’opera inutile e dannosa come il Ponte sullo Stretto di Messina, è doveroso e urgente investire quelle risorse, così ingenti, per la messa in sicurezza del territorio e delle infrastrutture, approvare una legge per lo stop al consumo di suolo per consentire ai terreni di assorbire più acqua e restituirla alle falde, trasformare l’Italia in un hub delle rinnovabili e non del gas,” conclude.