, ,

Salis. Bonelli (AVS): Ministro Esteri ungherese e le farneticazioni putiniane sulla RAI

“In un’intervista al Tg1, il Ministro degli Esteri ungherese si è lasciato andare ad affermazioni gravissime. Ha detto che ‘Ilaria Salis è venuta in Ungheria insieme a una gang di estremisti di sinistra e ha picchiato persone innocenti’. Il ministro ha quindi anticipato la sentenza dei giudici, dichiarando Ilaria Salis colpevole. Ma non finisce qua. Nell’intervista il ministro ungherese attacca l’Europa, colpevole di contestare, al governo patriottico ungherese, il mancato rispetto di diritti umani, attaccando poi le ONG finanziate da Soros. Ultimo delirio del ministro è su Navalny: ‘Non sappiamo come è morto e quindi non mi posso esprimere. Di certo, Navalny ha usato parole razziste contro la Georgia e questo è inaccettabile per l’Ungheria’. Queste sono le farneticazioni putiniane del ministro ungherese andate in onda sulla Rai. Totalmente inaccettabile”.

Così, in una nota, il co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, Angelo Bonelli.