,

Riforme, Fratoianni: la riforma di Meloni è un Frankeinstein costituzionale

Per la ministra Casellati con questo progetto di riforma istituzionale non vengono toccate le prerogative del capo dello Stato?

Francamente non so come commentarlo questo passaggio, perché quando una ministra della Repubblica davanti alle telecamere e quindi davanti agli italiani dice una cosa falsa è un poco imbarazzante. Una proposta di riforma come questa tocca eccome le attuali prerogative del Presidente la Repubblica.

E poi questo pasticcio, che io chiamo un Frankestein costituzionale, non esiste da nessuna parte del mondo: ci sarà una ragione oppure sono tutti matti, in Israele dopo 3 anni l’hanno cancellato perché era un pasticcio e non funzionava.

Ma che una ministra dica che non toccheranno il ruolo e le prerogative del Capo dello Stato a me sembra già discutibile visto il ruolo che i presidenti della Repubblica hanno avuto in questo Paese, in particolare nei momenti di maggiore crisi, e la fiducia sterminata degli italiani nei confronti per esempio di Mattarella forse lo conferma.

Ecco io penso che questa riforma sia un pasticcio e sia una proposta sbagliata, anche se poi la ministra Casellati però una cosa intelligente la dice: dopo aver detto una sciocchezza sul ruolo del Presidente della Repubblica è assai prudente a differenza di alcuni suoi predecessori e ha detto che se il referendum va male loro resteranno al governo.

Lo afferma il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni parlamentare dell’Alleanza Verdi Sinistra – ROMA, 9 Novembre 2023 ore 10.45