, , , , ,

Riforme. De Cristofaro: destra spacca Paese, con premierato e autonomia caos politico

La vergogna è compiuta. Con l’approvazione dell’Autonomia differenziata l’Italia non diventa né ‘più forte né più giusta’, come ha la faccia tosta di dire la Meloni. La destra dovrebbe avere il coraggio di dire che invece di lavorare per dare risorse e opportunità alle regioni più povere, il governo ha scelto di favorire quelle più ricche. Ma quello che è ancora più folle è che l’Italia nel suo complesso ne esce con le ossa rotte. Un paese spaccato in venti staterelli che perde competitività, rinunciando alla dimensione nazionale sulle materie strategiche. Nemmeno le regioni più ricche avranno vantaggi di lungo termine da questa follia che, accoppiata al premierato, trasformerà l’Italia in un paese ingovernabile. Non hanno ascoltato nessuno, né i costituzionalisti né l’opposizione. Sono andati dritti per loro strada, la destra nazionalista e la destra padana, senza badare alle conseguenze di questa doppia follia. Uniti esclusivamente dall’odio per una Costituzione che non hanno mai riconosciuto come la loro. Il combinato disposto tra Premierato e Autonomia creerà un caos politico e istituzionale gigantesco. All’arroganza della destra risponderemo con la mobilitazione nel paese.

Lo afferma il capogruppo dell’Alleanza Verdi e Sinistra Peppe De Cristofaro, presidente del gruppo Misto di palazzo Madama.