,

Protesta agricoltori. Bonelli (AVS): Meloni mente su agricoltori, lei ha votato sì alle riforme UE contro agricoltori

“Oggi a Bruxelles, affermando che la PAC va cambiata e che da leader politica, ha votato contro la maggior parte delle questioni che oggi pongono giustamente gli agricoltori, la Premier Meloni ha detto un’enorme, vergognosa bugia. Meloni, da leader politica, ha votato tutte le riforme sbagliate dell’UE, mentre oggi, senza vergogna, afferma di essersi opposta. Il 23 novembre del 2021 l’allora eurodeputato e oggi ministro Raffaele Fitto e Nicola Procaccini eurodeputato di FdI commentavano così il voto favorevole da parte di FDI alla PAC, la riforma agricola europea oggi contestata da tutti gli agricoltori: ‘La riforma della PAC approvata oggi, con il voto favorevole della delegazione di Fratelli d’Italia-ECR, segna il termine di un percorso lungo anni durante il quale ci siamo battuti per mantenere un equilibrio tra tutela ambientale e agricoltura’. Noi Verdi, al contrario di Meloni, ci siamo opposti a quella riforma perché era il trionfo delle multinazionali agricole. Il partito di Meloni invece votò a favore con dentro la norma contestata dagli agricoltori del 5% dei suoli incolti contenuta nella PAC. Troppe bugie da Meloni che si ritiene così vicina agli agricoltori a tal punto che ha ripristinato la tassazione IRPEF sui redditi domenicali agrari con l’ultima Legge di Bilancio. Se poi la crisi climatica ha causato danni per 6 miliardi di euro all’agricoltura, non c’è niente di meglio per Meloni che attaccare la transizione ecologica che non ha avuto alcuna applicazione. Oggi Meloni ha superato ogni limite con le bugie”.

Così, in una nota, il co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, Angelo Bonelli.