,

Ponte. Bonelli (AVS): Lega ritira emendamento dopo parere contrario governo, Meloni e maggioranza nel caos più totale

“La notizia del ritiro dell’emendamento proposto dalla Lega sullo slittamento della spending review per la società Ponte sullo Stretto, dopo il parere contrario del governo, è la prova di uno scontro politico interno alla maggioranza sul tema del Ponte che investe direttamente la premier Meloni. L’emendamento proposto avrebbe comportato lo slittamento della spending review per la società Ponte al 2027, con potenziali conseguenze negative sul costo complessivo del progetto. È importante sottolineare che tale normativa avrebbe fatto aumentare il costo del ponte al di fuori dei limiti stabiliti dalla spending review, evidenziando così la criticità dell’opera e la necessità di una valutazione accurata dei costi.

L’emendamento ritirato prevedeva un periodo di tre anni senza limiti di spesa e di stipendi per la società Ponte sullo Stretto, una decisione che avrebbe avuto gravi implicazioni sul piano finanziario e che dimostra la criticità e l’opacità di un’opera “succhia soldi” voluta dalle mire propagandistiche di Matteo Salvini”.

Così in una nota il co-portavoce di Europa Verde e deputato di AVS Angelo Bonelli.