Nomine. Bonelli: Illegittima nomina di Cingolani, viola art.4 legge 215/2004. Chiesto intervento AGCM

“La nomina dell’ex ministro Roberto Cingolani ad AD di Leonardo spa da parte del governo viola l’art. 2, comma 4 della legge 20 luglio 2004, n. 215 , norme in materia di risoluzione dei conflitti di interessi, secondo cui un ex ministro non può ricoprire incarichi in enti di diritto pubblico, società a scopo di lucro, nei 12 mesi successivi dal termine della carica di governo. L’ex ministro Cingolani ha cessato dalla carica il 21 ottobre 2022 ovvero circa 6 mesi fa. Leonardo inoltre opera anche nei settori ambientali e Cingolani era proprio il Ministro della Transizione Ecologica. A tal proposito, abbiamo chiesto all’autorità garante della concorrenza e del mercato di valutare l’eventuale violazione dell’art.2 comma 4 della legge 204/2015. L’Autorità già in passato ha espresso pareri sulle attività professionali di ex ministri, dando, in alcuni casi, un parere negativo”.

Lo dichiara, in una nota, Angelo Bonelli, co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra.