, , , , ,

Maternità surrogata. Cucchi: ennesima bandierina propagandistica inapplicabile

In commissione giustizia abbiamo lavorato con ‘estrema urgenza’ su un provvedimento che in Aula non è nemmeno stato calendarizzato. Siamo di fronte all’ennesimo tentativo della destra di parlare ancora una volta alla pancia del suo elettorato. La maggioranza ha voluto approvare a tutti i costi il reato universale di maternità surrogata, l’ennesima bandierina propagandistica sulla pelle dei bambini, più utile alla propaganda e all’odio social che alla realtà. Una proposta di legge che chiede la deroga al principio di territorialità, basandosi sul riconoscimento, a livello universale, del disvalore della GPA, è inammissibile, trattandosi di un percorso legale in diversi Paesi europei e nel mondo. Hanno approvato una legge irragionevole, a rischio di incostituzionalità, ma anche inapplicabile. I tribunali saranno impegnati per anni. In questo modo si rendono invisibili e privi di tutela migliaia di bambini, prosegue Cucchi. Il senso stesso di tutta questa discussione è non aprire un dibattito parlamentare sul riconoscimento dei diritti per i figli e le figlie delle coppie omogenitoriali, di tutte e tutti loro, non certo solo di quelli nati grazie alla gestazione per altri. Ma soprattutto quello di non affrontare mai il tema delle adozioni per single e coppie omosessuali. E’ un provvedimento ingiusto, demagogico e inapplicabile. E quello che ferisce di più è che tutto, ancora una volta, viene fatto per mera propaganda politica. Sulla pelle delle persone, però. Il mio voto e quello di Avs non può essere che contrario.

Lo afferma la senatrice dell’Alleanza Verdi e Sinistra Ilaria Cucchi.