,

Maltempo. Bonelli: Festival dell’ipocrisia, politiche nemiche del clima di oggi e di ieri responsabili del disastro

“È in corso il festival dell’ipocrisia da parte di chi ha – e ha avuto – responsabilità di governo e che oggi, come ieri, sul disastro dell’alluvione, esprime cordoglio quando ha perpetrato politiche che sono responsabili del cambiamento climatico e di quanto stiamo subendo”.

Così, in una nota, il co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, Angelo Bonelli, che spiega: “Pochi giorni fa, in Liguria, il Presidente Toti ha approvato una norma che consente di costruire in aree di esondazione, il governo italiano si sta opponendo alle politiche sul clima dell’UE e punta a trasformare l’Italia in un hub del gas per venderlo al resto d’Europa mentre la scienza ci dice che dobbiamo smettere di bruciare combustibili fossili. Non è al vaglio alcuna legge per fermare il consumo di suolo ma ieri la Camera ha detto sì al ponte sullo Stretto di Messina, un’opera che sottrarrà 15 mld di euro alle vere priorità del Paese, alla sua messa in sicurezza da dissesto idrogeologico e frane. Poi ci sono gli imbecilli negazionisti del cambiamento climatico, pseudo-scienziati e giornalisti vari che, a ogni loro articolo, fanno danni quanto la grandine. Ecco perché il cordoglio e’ ipocrita. Alle popolazioni colpite va data solidarietà e assistenza ma va anche delineato un cambio di politiche perché questa è un’emergenza climatica e come tale va affrontata immediatamente,” conclude Bonelli.