,

Lollobrigida. Bonelli (AVS): autorità giudiziaria verifichi interruzione pubblico servizio e abuso ufficio

“L’autorità giudiziaria verifichi se c’è stata interruzione di pubblico servizio e abuso d’ufficio nell’aver autorizzato la fermata del treno alta velocità alla stazione di Ciampino, per consentire al ministro Lollobrigida di scendere dal treno e arrivare in tempo ai suoi appuntamenti. È gravissimo, se dovesse essere confermato dalle autorità competenti, che un treno ad alta velocità sia stato fatto fermare in una stazione per far scendere un ministro in ritardo rispetto ai suoi appuntamenti, anche perché ci troveremmo di fronte ai reati di interruzione di pubblico servizio e abuso d’ufficio. Per quali ragioni si è consentito di bloccare un treno per le esigenze di un ministro e a scapito degli altri viaggiatori?

Questa vicenda trasmette un messaggio estremamente negativo: episodi del genere danneggiano l’immagine della politica e delle istituzioni, poiché fanno percepire la politica non come un servizio alla comunità e ai cittadini, bensì come un privilegio”.

Così in una nota il co-portavoce di Europa Verde e deputato di AVS Angelo Bonelli.