, , , , ,

Incidenti lavoro. Magni: imprese e i datori di lavoro in ritardo nelle politiche di prevenzione, formazione e investimenti in sicurezza

Ancora un morto sul lavoro. Questa volta un operaio a Rivarolo Mantovano. Se vogliamo ambire ad essere un Paese civile tutti, dai datori di lavoro al governo, devono assumersi le proprie responsabilità. Registro invece un forte ritardo delle imprese nelle politiche di prevenzione, formazione e investimenti in sicurezza. Mentre il governo pensa ad altro. Non è pensabile che in una fabbrica, in un luogo di lavoro che dovrebbe essere protetto e che dovrebbe garantire la massima sicurezza, si muoia com’è accaduto questa mattina alla Sintostamp di Rivarolo Mantovano. Un lavoratore di 35 anni, questa sera non tornerà a casa dalla propria famiglia, e questo è inaccettabile. Servono più prevenzione, più formazione, più investimenti in sicurezza, più cultura della sicurezza. Obblighi che le imprese e i datori di lavoro devono assumersi in pieno, senza reticenze. Le istituzioni e il governo in primo luogo devono invece operare più controlli nei luoghi di lavoro. Ma la Meloni sembra pensare ad altro.

Lo afferma il senatore dell’Alleanza Verdi e Sinistra Tino Magni.