Gioventù Nazionale. Bonelli: rappresenta un elemento organico e integrato di FDI

ROMA – “La linea politica su Gioventù Nazionale è chiaramente quella dettata da Ignazio La Russa e Giorgia Meloni. La decisione di correggere la posizione di Donzelli dimostra che Gioventù Nazionale non è un’entità fuori dal controllo dei leader di Fratelli d’Italia, ma ne rappresenta un elemento organico e integrato. Questo evidenzia come i comportamenti e le posizioni di Gioventù Nazionale siano coerenti con l’organizzazione politica di Fratelli d’Italia. Per Donzelli il problema è Fanpage e il lavoro della giornalista, non i fascisti. Per noi il problema ora è anche Donzelli”.

Così in una nota il deputato di AVS Angelo Bonelli, che prosegue:

“Giorgia Meloni continua a non proferire parola sulla questione, è questo è un dato estremamente grave. Non è solo un caso isolato o uno scandalo italiano, ma un vero e proprio scandalo internazionale. È inaccettabile che il partito di Giorgia Meloni non solo non condanni, ma addirittura difenda chi inneggia al nazismo e all’antisemitismo, e chi ha augurato la morte a Ilaria Salis, detenuta in carcere. Questa situazione evidenzia un problema serio in Italia: Fratelli d’Italia e la sua continuità e sovrapposizione politica con il neofascismo. L’atteggiamento del partito di Giorgia Meloni rappresenta una minaccia per la democrazia e i valori europei. Ciò non può che non collocare Fratelli d’Italia fuori dalle maggioranze europee. Lavoreremo con determinazione affinché questo accada”.