, , , ,

Giornalisti, Piccolotti: solidarietà Avs a Candito, Neri deve dimettersi

ROMA – “E’ sconcertante dover leggere le amichevoli conversazioni di Giuseppe Neri, capogruppo di Fratelli d’Italia al Consiglio regionale calabrese, con il genero di un boss della ‘ndrangheta. Sono poi gravissime le frasi di disprezzo verso la giornalista Alessia Candito di Repubblica, colpevole di fare bene il suo lavoro e di accendere un faro sui rapporti equivoci tra istituzioni e criminalità. A lei e ai suoi colleghi va la nostra solidarietà”. Lo afferma Elisabetta Piccolotti, dell’Alleanza Verdi Sinistra. “Altrettanto sconcertante – prosegue la parlamentare rossoverde della commissione antimafia – è che dai piani alti di Fratelli d’Italia nessuno abbia sentito la necessità di prendere le distanze o di chiedere un passo indietro di Giuseppe Neri. Lo facciamo noi: Giuseppe Neri dovrebbe dimettersi e mettersi a disposizione dei magistrati. Questa storia non può finire qua, presenteremo un’interrogazione parlamentare al Ministro Piantedosi e porteremo il caso in Commissione Antimafia”. “Con l’entrata in vigore della legge bavaglio – conclude Piccolotti – non sarà più possibile leggere intercettazioni di questo tipo. Mi pare chiaro perché a destra si preferisca il silenzio”.