, , , ,

Fratoianni, Ue e USA devono fermare Netanyahu

ROMA,- ” L’esercito israeliano ha bombardato stanotte un campo profughi a Rafah: decine di morti e centinaia di feriti. Israele non nega, prova a giustificarsi. Ma non c’è giustificazione possibile di fronte a tale massacro di civili innocenti”. Lo afferma Nicola Fratoianni, deputato di Alleanza Verdi e Sinistra. “La comunità internazionale, l’Ue e gli Stati Uniti innanzitutto, devono costringere il governo israeliano al cessate il fuoco per fermare il genocidio in corso del popolo palestinese e aprire una speranza di pace, diritti e libertà in Palestina. Gli appelli e le parole dei vari governi non bastano più”, aggiunge. “E’ quindi necessario sospendere l’accordo di associazione Ue Israele, predisporre sanzioni commisurate alle violazioni in atto, bloccare ogni esportazione di armi verso Israele, inclusi i contratti in essere, e riconoscere lo Stato di Palestina”, afferma. “Oppure il governo Meloni vuole essere complice di un criminale di guerra come Netanyahu?”, conclude.