, , , , , ,

Fanpage, Bonelli: Meloni condanna tutto, tranne il fascismo

ROMA – “La lettera ai vertici di FDI dopo l’inchiesta di Fanpage di Giorgia Meloni conferma l’ambiguità storica del suo partito, che condanna il razzismo e l’antisemitismo ma non riesce a dichiarare che il fascismo deve essere estirpato definitivamente dal suo partito e non riesce a pronunciare la parola ‘antifascista’. Su questa ambiguità si è consentito che nel paese, diffusi dalla sua giovanile, derivassero comportamenti e simbologie del passato fascista e totalitario, evidenziati nell’inchiesta di Fanpage.it. Lei afferma di condannare tutti i totalitarismi, ma non il fascismo e non affronta il problema degli atteggiamenti dichiaratamente fascisti presenti nel suo partito. Le sue affermazioni finte democratiche sono talmente inverosimili che nessuna persona di passaggio per strada le crederebbe. Se è vero che nel suo partito non c’è spazio per i nostalgici e i totalitarismi come vuole farci credere, ci spieghi perché ha promosso a Presidente del Senato chi fa collezione dei busti del Duce e che disse che a via Rasella i partigiani uccisero dei musicisti pensionati e non dei nazisti.”
Così in una nota il deputato di Verdi e Sinistra Angelo Bonelli