, , ,

Europee. Marino: sanità italiana preoccupante, sanzioni ai Paese che non garantiscono cure eque

“L’osservazione più frequente che ho ricevuto è stata quella di essere apprezzato per la mia competenza sui temi della salute. In questo momento, un paese come l’Italia, dove storicamente c’è sempre stato accesso universale alle cure, sta vivendo una situazione preoccupante. Oggi chi ha i soldi può fare un esame in due o tre giorni, mentre chi non li ha deve aspettare fino a 380 giorni per una TAC in una regione come il Piemonte. Questo è inaccettabile. Come ho già detto, se verrò eletto, proporrò che, così come ci sono sanzioni per chi non rispetta gli standard ambientali e per la lotta ai cambiamenti climatici, dovrebbe esserci anche la possibilità di sanzionare quei Paesi che non riescono a garantire l’accesso equo alle cure”.

Così Ignazio Marino, capolista al Centro e candidato al Nord-Ovest per Alleanza Verdi Sinistra, a margine della chiusura della campagna elettorale di AVS a Torino.