,

Europee. Bonelli (AVS): No a candidature di leader, sarebbe presa in giro a cittadini

“Le prossime elezioni europee sono un passaggio importante per il futuro dell’Europa. Per questo non dobbiamo ingannare i cittadini candidandoci alle elezioni sapendo che una volta eletti non faremo le/gli eurodeputate/i. Noi Verdi siamo convinti che sia inaccettabile che i leader di partito, già membri del Parlamento italiano, si candidino alle elezioni europee sapendo che non occuperanno mai un seggio nel Parlamento UE. Figuriamoci la presidente del Consiglio che dovrà sospendere le funzioni di governo per la campagna elettorale. È un dovere, per chi si candida alle elezioni, rispettare la volontà dei cittadini, qualora venisse eletto come europarlamentare. Dimettersi dopo l’elezione sarebbe una beffa. E questo vale per tutte e tutti i leader. Le elezioni europee sono importanti e non possono essere derubricate a contesa nazionale: sarebbe una doppia beffa”.

Così, in una nota, Angelo Bonelli, co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra.