, , , , ,

DL Migranti. De Cristofaro: trattano immigrazione come illecito

Siamo al quarto decreto sui migranti come se le priorità di questo Paese non fossero mutui e affitti insostenibili, salari fermi da 30 anni, l’assistenza sanitaria locale ridotta a brandelli, i costi altissimi di energia e materie prime, il dissesto idrogeologico. Non la scadenza del mercato tutelato e le persone che non sapranno come pagare le bollette. No, i migranti. L’uomo nero. Una vera e propria ossessione. La destra ha provato a chiudere i porti, ad ostacolare i soccorsi delle ONG, ha parlato di sbarchi selettivi e carichi residuali, tutto pur di distogliere l’attenzione dalla verità: non danno risposte concrete al Paese. Meloni sigla accordi con Paesi come l’Albania per ‘esportare’ i migranti, come fossero degli ingombri scomodi, senza neanche informare il Parlamento. Tutte le azioni rivelano un unico intento: trattare l’immigrazione come un illecito. Respingere, ostacolare l’inclusione regolare, limitare il diritto d’asilo. Grave, inutile e disumana è stata la scelta di realizzare nuovi Centri di permanenza per il rimpatrio (CPR) e allungare i tempi di trattenimento. Gravi, inutili e ancor più disumane sono le scelte introdotte da questo decreto, che ha come nuovi bersagli i minorenni. Noi dell’Alleanza Verdi Sinistra chiediamo di portare avanti in sede europea iniziative volte a un’equa redistribuzione dei migranti, con la modifica del Regolamento di Dublino e di sviluppare reali rapporti di cooperazioni con i Paesi Africani rispettosi dei diritti umani. Chiediamo di recedere dall’accordo con l’Albania, di non ratificarlo, ma di utilizzare piuttosto quei fondi per potenziare il nostro sistema di accoglienza, per la creazione di corridoi umanitari e di strutture di accoglienza che sottraggano ai trafficanti e ai lager, come quelli libici, quanti fuggono dai conflitti, dalle crisi provocate dai cambiamenti climatici o dai paesi in cui sono negati i loro diritti. Invece niente di tutto questo, la destra è ossessionata dai migranti.