, , , , ,

Dl Coesione, Grimaldi (AVS): ODG su diritto casa, Governo responsabile dell’aumento sfratti per morosità incolpevole.

ROMA  “Circa 650/700mila famiglie sono in attesa di una casa popolare, ma quelle che sono in disagio abitativo sono stimate in circa 1,2 milioni. L’edilizia residenziale pubblica è del tutto insufficiente a rispondere a questa domanda abitativa. Le case vuote in Italia sono circa 10.7 milioni e le persone senza dimora sono almeno 100mila. Pignorare lo stipendio di Ilaria Salis? Aler dovrebbe rispondere del danno erariale che dipende dalle quasi 20.000 case popolari chiuse e inutilizzate in Lombardia per assenza di manutenzioni. Se ci fossero case popolari a sufficienza, non ci sarebbe alcuna occupazione. E se gli affitti fossero adeguati ai redditi delle famiglie, non ci sarebbero sfratti per morosità incolpevole. Di fronte all’emergenza abitativa, il primo atto del Governo è stato quello di azzerare il fondo di sostegno agli affitti. A ciò si aggiunge la cancellazione del reddito di cittadinanza e la negazione del salario minimo. Tecnicamente, hanno la responsabilità morale dell’aumento degli sfratti per morosità incolpevole. Fra chi lotta per garantire un tetto a chi non ce la fa e chi crea le condizioni per agevolare gli speculatori e butta le persone per strada, noi sappiamo da che parte stare”. Lo dichiara il Vicecapogruppo di Alleanza Verdi Sinistra alla Camera, Marco Grimaldi, che insieme ai colleghi ha presentato un ordine del giorno sul tema.