Ddl Nordio, Bonelli: riforma sbagliata, destra apre le porte alla corruzione

Incarico:Deputato

ROMA – “Quella voluta dal Ministro Nordio è una riforma sbagliata ed è un problema serio perché aboliscono l’abuso d’ufficio, un reato contro la pubblica amministrazione che è un vero indicatore di fenomeni di corruzione. Una corruzione che a volte è estremamente connessa alla criminalità organizzata. Del resto poi, appena il giorno precedente di quando hanno approvato l’abolizione, il governo ha introdotto una nuova fattispecie: il peculato per distrazione. Una grande confusione, che penalizza molti sindaci. C’è un problema molto serio dentro questa maggioranza. Dicevano di voler fare la guerra e battersi contro la criminalità e la corruzione ma stanno facendo esattamente il contrario. Questa non è più quella destra sociale di cui tutti parlavano, a partire da Meloni, ma è una destra che difende i privilegi e apre le porte alla corruzione”.

Così il deputato di AVS Angelo Bonelli ai cronisti, in attesa di presentare assieme agli altri leader delle opposizioni il quesito referendario di abrogazione della legge sull’Autonomia differenziata.