, , , ,

Cybersicurezza. Cucchi: senza fondi, è un elenco di intenti

La cybersicurezza è una forma di difesa essenziale che non può essere affrontata a costo zero. Senza i fondi necessari per promuovere l’uso responsabile dei dispositivi digitali, questo provvedimento rischia di essere solo un elenco d’intenti che possono compromettere gravemente la nostra sicurezza informatica. Queste norme si concentrano principalmente sull’aumento delle sanzioni amministrative e penali che, sebbene possano avere un effetto deterrente, non sono sufficienti a prevenire atti illegali, soprattutto quelli compiuti all’estero. Le sanzioni arrivano spesso troppo tardi, quando il danno è già fatto. L’aumento delle responsabilità per le pubbliche amministrazioni e altri soggetti privati, senza corrispondenti risorse economiche per formazione e acquisizione di competenze, è un ulteriore problema. Mancano poi le necessarie tutele per i dati custoditi presso gli uffici giudiziari e a rischio c’è la segretezza delle indagini. Alle nostre legittime preoccupazioni, questa maggioranza ha scelto di non rispondere. Per questo noi di Alleanza Verdi e Sinistra votiamo no.
Lo afferma la senatrice dell’Alleanza Verdi e Sinistra Ilaria Cucchi.