, , , , ,

Comuni, AVS: A San Fele cercasi assessora con avviso pubblico, discriminante Interrogazione a Piantedosi e Roccella

Roma . “Su segnalazione dell’avvocato del foro potentino Donato Lettieri, abbiamo presentato una interrogazione ai ministri dell’Interno e per le Pari opportunità, Matteo Piantedosi e Eugenia Roccella, contro la inusuale pratica di ricorrere ad un avviso pubblico che richiede requisiti formali per la candidatura di un assessora, requisiti più restrittivi rispetto a quelli stabiliti dalla legge. Questa pratica va assolutamente sanzionata, costituendo un pericoloso precedente”. E quanto rende noto la capogruppo di AVS alla Luana Zanella la quale spiega “lo scorso 20 giugno il sindaco di San Fele (Potenza) ha pubblicato un avviso, non avendo la disponibilità di donne secondo i criteri della parità di genere nella composizione della Giunta, per assumere una assessora alla gestione del patrimonio, protezione civile, politiche agricole ed energetiche e polizia municipale; i requisiti richiesti sono il diploma di maturità o il diploma di laurea in discipline tecniche e un’adeguata esperienza professionale o amministrativa nel settore delle deleghe. L’anomalia evidente riguarda due aspetti: il ruolo di assessore é preminentemente politico, se il sindaco ha bisogno di una figura tecnica bandisca un concorso pubblico per assumere una figura professionale; inoltre, si dice di voler rispettare la parità di genere ma si finisce per pretendere da una donna criteri restrittivi rispetto a quelli stabiliti dalla legge e a quelli richiesti agli altri assessori/assessore dello stessa Giunta. Un paradosso che non vogliamo certo si ripeta in altri Comuni, per questo chiediamo l’intervento dei ministri competenti.’