, , , , ,

Clima. De Cristofaro: Malan sbalordito non stupisce, per lui gli attivisti devono andare in galera. I giovani vanno ascoltati e non puniti

Che il capogruppo di Fratelli d’Italia Malan si sia sbalordito perché con la collega Cucchi abbiamo dato la nostra disponibilità a partecipare alla manifestazione di solidarietà, in concomitanza con l’inizio del processo, ai tre aderenti a Ultima generazione che lo scorso 2 gennaio si resero protagonisti dell’azione di protesta contro la facciata di palazzo Madama non mi stupisce. Il senatore Lucio Malan, capogruppo del più grande partito di un governo negazionista dei cambiamenti climatici, pensa di risolvere tutto aumentando le pene, o mettendo in carcere gli attivisti. Una versione giustizialista che contraddice il Malan che manifestava contro i giudici di Milano davanti al Palazzo di Giustizia rei di aver condannato Silvio Berlusconi. Potere del passaggio a FdI. Noi a differenza di Malan crediamo che i giovani vadano ascoltati non certo messi all’angolo o puniti. Quello di Ultima Generazione è stato un grido d’allarme che non può essere criminalizzato. Si è trattato certo di un’iniziativa estrema, per sua natura scioccante, ma sicuramente molto meno estrema dell’attuale fase della crisi climatica come dimostrano l’alluvione in Emilia Romagna o la siccità che sta colpendo il nostro Paese. Scandalizzarsi per le azioni di protesta non serve se non a minimizzare il contenuto della denuncia. Ma tanto si sa che per Malan non c’è la crisi climatica.

Lo afferma il capogruppo dell’Alleanza Verdi e Sinistra Peppe De Cristofaro.