, ,

Clima. Bonelli: Meloni ‘pragmatica’ sul clima? Solo a tutela interessi lobby fossili

femminicidio

“La Premier Meloni si definisce pragmatica in materia di clima, ma lo e’ solo a difendere gli interessi della lobby delle fonti fossili. Il 20% del nostro territorio nazionale è a rischio desertificazione, il 41% del quale al Sud, con una punta del 70% in Sicilia. I fiumi sono in secca, c’è carenza di acqua e, secondo l’Agenzia europea dell’Ambiente, lo smog è causa di ben 52.000 decessi prematuri all’anno. I costi economici e sociali del cambiamento climatico sono elevatissimi, eppure Meloni, dietro il suo presunto pragmatismo ambientalista, continua a difendere e tutelare gli interessi delle lobby delle fonti fossili, le stesse che hanno accumulato 50 miliardi di euro di extraprofitti in un solo anno sulle spalle delle cittadine e dei cittadini italiani”.

Così, in una nota, il co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, Angelo Bonelli, che prosegue: “Meloni fa la guerra alla Direttiva UE ‘Case Green’, sostenendo falsità: non esiste alcun obbligo per le famiglie di ristrutturare, piuttosto un obbligo per i governi di attuare leggi per il risparmio energetico a favore delle famiglie. Nel frattempo, omette che ogni anno spendiamo 41 miliardi di euro in fonti fossili. Per il governo italiano, quello che dicono gli scienziati dell’IPCC non conta nulla: la strategia attuale è quella di trasformare l’Italia in un hub del gas per venderlo all’estero e tutto ciò dimostra quanto questa maggioranza sia climafreghista, interessata solo a tutelare gli interessi delle lobby delle fonti fossili. Pragmatismo, per noi, è mettere in pratica politiche ambientali concrete per il bene del nostro Paese e del nostro pianeta ed è questo che continuiamo a chiedere con forza,” conclude Bonelli.