Clima. Bonelli (AVS): crisi climatica dimenticata nelle elezioni europee mentre il Sud Italia affronta la siccità e il Nord le alluvioni

Incarico:Deputato

“Le elezioni europee sono alle porte ma la crisi climatica è stata completamente dimenticata dai dibattiti politici. Tutto ciò avviene in un quadro drammatico che vede coinvolto direttamente il nostro Paese, con il Sud Italia che soffre una siccità senza precedenti che porta al razionamento dell’acqua e alla desertificazione in Sicilia e il Nord colpito da alluvioni devastanti che causano vittime e distruzione. Questo scenario sottolinea l’urgenza di affrontare la crisi climatica con politiche globali e coordinate. E infatti noi crediamo fermamente che l’Unione Europea sia un’istituzione fondamentale, importante e strategica per il futuro dei Paesi membri e del Pianeta stesso. All’interno dell’Europa si sviluppano politiche essenziali per affrontare la sfida della crisi climatica, politiche che non possono essere efficaci se non sono globali e condivise”.

Così in una nota il deputato di AVS e portavoce di Europa Verde Angelo Bonelli, che prosegue:

“La destra al governo, capitanata da Meloni, è diventa imprenditrice della paura e ha dimostrato di non avere una visione chiara e concreta per affrontare questa emergenza. Le azioni intraprese finora sono state insufficienti e inadeguate. Queste elezioni possono rappresentare una svolta decisiva che metta al centro delle politiche pubbliche la tutela dell’ambiente e la lotta ai cambiamenti climatici. Anche per questo, aderiamo con convinzione all’accordo pre-elettorale europeo per uno stretto dialogo tra famiglie politiche e comunità scientifica, che firmeremo domani a Roma, che impegna tutte le famiglie politiche presenti a Strasburgo a rispettare gli obiettivi su clima e biodiversità e a sviluppare soluzioni scientificamente fondate per affrontare la crisi climatica”, conclude.