, , ,

Caso Salis: Rosati, mozione Fd’I assolutamente strumentale, dignitoso che venga ritirata

MILANO – La vicenda “contro Ilaria Salis e’ assolutamente strumentale, e’ apparsa alla vigilia del voto su un giornale che non ha neppure rivelato le proprie fonti”. Lo ha dichiarato Onorio Rosati, consigliere regionale Avs, a margine della seduta consiliare odierna, commentando la mozione di Fratelli d’Italia, che impegna il presidente della Regione e la giunta a sollecitare Aler per il pignoramento del compenso per morosita’ nel pagamento dell’affitto delle case popolari. “Da un nostro riscontro fatto direttamente con la persona, risulta che lei non fosse in possesso di nessun tipo di contratto di locazione e che non avesse mai ricevuto nessun tipo di sollecito rispetto a questi presunti mancati pagamenti, cosi’ come invece dice la mozione. E in piu’ vengono citati dei periodi in cui lei fisicamente non poteva essere all’interno di questo alloggio perche’ riguarderebbero anche gli ultimi due anni, nei quali Ilaria Salis e’ risultata ristretta prima nel carcere di Budapest, e poi si e’ trovata agli arresti domiciliari”, ha proseguito Rosati, secondo cui “ci sono degli errori di affermazioni all’interno della mozione, sarebbe dignitoso prevederne il ritiro da parte di chi l’ha presentata. Ci interessera’ sapere, dato che chiedono ad Aler di avviare le procedure legali per il rientro del debito, come andra’ a finire questa situazione. Questo e’ tipico da parte dei proponenti di Fratelli d’Italia: attaccare personalmente i candidati, ma forse dovrebbero preoccuparsi dei loro che sono costretti a patteggiare reati di corruzione per potersi candidare alle elezioni, vicende che hanno gia’ avuto invece una loro affermazione giudiziaria. Siamo alle solite: ipergarantisti con i propri, forcaioli con gli altri”, ha concluso il consigliere.