,

Caso Pozzolo. Bonelli (AVS): Ancora nessun verità. Parlamentari con porto d’armi passino da metal detector Camera

“Dopo 15 giorni, ancora non possiamo sapere la verità sulla sparatoria alla festa di Capodanno del sottosegretario Delmastro. Una cosa è chiara: ci troviamo di fronte a una serie di bugie per non dire chi ha sparato quella notte e perché. Tra l’altro, la precisazione dei carabinieri che in una nota affermano che non hanno dato alcun parere perché non avevano informazioni utili per dare il parere pone un’interrogativo serio e preoccupante. Come ha potuto la prefettura rilasciare il porto d’armi in assenza del parere delle forze dell’ordine? Nella mia vita, ho subito molte minacce, la mia casa è stata incendiata, ho ricevuto intimidazioni e non ho mai pensato che per difendermi avessi dovuto ottenere un porto d’armi e una pistola. Il deputato Pozzolo, invece, per difendersi – da chi non è dato sapere – ha chiesto e ottenuto il porto d’armi. In una lettera al presidente della Camera Lorenzo Fontana, ho chiesto che tutti i parlamentari che hanno un porto d’armi vengano sottoposti a controllo con il metal detector all’entrata della Camera dei Deputati”.

Così, in una nota, il co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra, Angelo Bonelli.