,

Carne coltivata. Evi: Una sciocchezza dire che produca CO2

“Rispondendo ad una mia interrogazione sulla produzione di carne coltivata (chiamarla sintetica non è affatto corretto) il Governo oggi ha tirato fuori la sua carta magica: la produzione comporterebbe l’emissione di CO2. In realtà, come tutti i processi produttivi che richiedono l’impiego di energia, la coltivazione del cibo produrrà CO2 solo si usano fonti fossili. Se si impiegassero fonti rinnovabili, come per qualunque processo energivoro, non verrebbe rilasciata CO2”. Lo afferma la deputata di Alleanza Verdi e Sinistra Eleonora Evi, co-portavoce di Europa Verde, la quale spiega che “tutto dipende dal tipo di energia impiegata, per questo noi chiediamo di de-fossilizzare l’economia. Anche l’uso del metano, che a detta di questo Governo (oggi in aula lo ha ripetuto la sottosegretaria Siragusano) inquina meno perché resta meno nell’atmosfera: è tuttavia noto che il metano è più potente in termini di calore di 250 volte, riscalda molto molto di più: anche il metano è un gas serra importante che va ridotto. In entrambi i casi siamo basiti dal fatto che questo Governo solo quando si tratta di carne coltivata si ricorda che abbiamo un problema sulla terra che si chiama CO2”, ha aggiunto Evi.