Bonelli e Fratoianni al Forum Ansa. Appello alle opposizioni: ‘Costruire un fronte alternativo’

Incarico:Deputato

L’APPELLO DI AVS ALLE OPPOSIZIONI – “Il premierato è un mercimonio tra Salvini e Meloni. L’Autonomia differenziata spacca l’Italia e crea delle disparità sociali. Sono riforme pericolose su cui è necessario che le opposizioni comincino ad assumersi delle responsabilità. Faccio appello alla costruzione di un fronte democratico che difenda la Costituzione e il ruolo di garanzia del presidente della repubblica”, ha detto il deputato di Avs e portavoce di Europa Verde Angelo Bonelli al forum ANSA. “La costruzione di un fronte alternativo al governo ha aggiunto il leader di Sinistra italiana Nicola Fratoianni in studio – non può attendere”.

“Ilaria Salis si collegherà giovedì da Torino alla chiusura della nostra campagna elettorale”, ha detto Bonelli in chiusura del forum ANSA.

L’EUROPA

“Per noi è necessario che l’Europa esista. Se vinceranno i nazionalismi e le destre non è scontato che l’Europa ci sarà. Noi siamo per un’Europa della pace. Bisogna che si fermino le armi. Basta con questa escalation. Siamo per un’Europa della pace, che è la condizione fondamentale perché l’Europa esista”, ha detto il leader di Sinistra Italiana.

“Quello di von der Leyen non è un modello, quindi non è riproponibile. Ha fatto una piroetta dal green deal a sostenitrice di politiche estreme che non mettono al centro ambiente e salute”, ha detto il deputato di Avs e co-portavoce di Europa Verde Angelo Bonelli. “Il punto è portare in Europa una rappresentanza di Avs che proponga questioni dimenticate, come quella ambientale. Dimenticate dai governi, a partire da quello governo italiano”.

“Il 7 ottobre Avs ha condannato Hamas, ma quello che è accaduto dopo è qualcosa di inaccettabile. Netanyahu ha commesso crimini contro l’umanità, ha vietato l’ingresso di aiuti umanitari a Gaza. Lo abbiamo visto con i nostri occhi”, ha detto Bonelli. “Ci troviamo di fronte a una situazione che con nettezza per noi definiamo di crimini contro l’umanità. Questo non vuol dire che siamo antisemiti, il valore della vita umana viene prima di ogni cosa. Sanzionare i responsabili è un atto dovuto. Servono parole nette, ma sia dall’Ue sia dalla comunità internazionale non sono venute”.

“Abbiamo raccolto 150 mila firme, le consegneremo al governo, per dichiarare Netanyahu criminale di guerra e sostenere il tribunale internazionale penale. E per chiedere al governo di uscire da un’ipocrisia insopportabile: il governo si è detto favorevole alla linea due popoli e due stati. lo ripeto: Meloni, riconosci lo Stato palestinese. Questo non fermerà lo sterminio, ma è un primo passo”, ha aggiunto Fratoianni.

“L’Europa di fronte all’invasione russa dell’Ucraina semplicemente non c’è stata. È andata in un ordine sparso che ha un solo filo rosso: quello dell’escalation delle armi che ci porta verso la terza guerra mondiale. Pensiamo che l’Ue debba cambiare strada. Serve un’iniziativa diplomatica dell’Europa per costringere la Russia a fermarsi e per raggiungere la pace. Non c’è una vittoria possibile sul terreno”, ha detto Fratoianni al forum ANSA.