Bonelli (AVS): Super ricchi aumentano, serve patrimoniale che vale 60 miliardi in 5 anni

Incarico:Deputato

“La notizia del giorno è che il club dei super miliardari nel mondo si allarga a 15 con oltre i 100 miliardi di dollari di patrimonio. Intanto in tutto il mondo la crisi climatica sta causando in alcune parte siccità e in altre alluvioni. Anche in Italia, come purtroppo vediamo in queste ore prima in Lombardia e oggi in Veneto, il nord Italia è in ginocchio. Ponti che crollano, fiumi che esondano, una catastrofe annunciata che sta mettendo a dura prova le comunità locali. Ecco perché bisogna affrontare il problema di giustizia sociale: 69 super miliardari italiani detengono un totale di 233 miliardi di dollari di patrimonio combinato. Come Alleanza Verdi e Sinistra, siamo convinti che sia legittimo chiedere, nel momento in cui c’è una seria crisi climatica che sta causando le catastrofi che vediamo e che le famiglie si trovano di fronte a tagli a sanità, trasporto pubblico e investimenti sulla scuola, un contributo di solidarietà a questi super-ricchi e una tassazione equa dei grandi patrimoni, con un’imposta progressiva per i super ricchi che consentirà di recuperare una media ponderata di circa 60 miliardi di euro in 5 anni per garantire uno sviluppo sostenibile e inclusivo senza tagli alla spesa pubblica per sostenere una transizione ecologica che sia socialmente desiderabile e sostenibile. Alla Presidente Meloni e al suo Governo, chiediamo di riprendere la proposta che abbiamo avanzato nel 2022 e poi di nuovo nel 2023 di un contributo di solidarietà e di una tassa variabile dallo 0,5% al 1,5% sui grandi patrimoni a partire dai 5 milioni di euro ”.

Così, in una nota, Angelo Bonelli, co-portavoce nazionale di Europa Verde e deputato di Alleanza Verdi e Sinistra.