, , , , ,

Autonomia differenziata. De Cristofaro: Meloni nervosa attaccata testa bassa

A destra sull’autonomia differenziate le cose non vanno troppo bene. In queste ore si moltiplicano le polemiche e decine e decine di amministratori del mezzogiorno si appellano, in maniera trasversale, ai loro presidenti di regione affinché impugnino la legge di fronte alla Corte Costituzionale. Per la Meloni il popolo, soprattutto quello meridionale, non ha capito, o meglio ha capito benissimo la fregatura e ha girato le spalle alla destra. E allora ecco il colpo di teatro, un video, per spiegare ma, soprattutto, attaccare a testa bassa. Una Meloni nervosa, preoccupata e aggressiva. Un video con la solita lagna meloniana: ‘mi vorrebbero a testa in giù, ‘la sinistra incita all’odio’, dalle ‘opposizioni una battaglia per mantenere lo status quo’, la colpa è del ‘sud che vive di sussidi’. Una reazione che da la misura degli enormi problemi dovuti all’approvazione dell’autonomia differenziata. La Meloni è brava ad addossare la colpa agli altri, senza mai prendersi una responsabilità. Qualche mese fa abbiamo proposto di superare il Titolo V con la legge di iniziativa popolare promossa, tra gli altri, dal prof. Villone, opposizioni a favore e maggioranza contraria. La Meloni non vuole superare quello che fu un grave errore del centrosinistra, al quale ci opponemmo, perché così può rinfacciarglielo ogni volta. I Lep poi sono uno specchietto per le allodole. La Meloni non dice mai come saranno finanziati e i Lea nella sanità dimostrano come le diseguaglianze non sono superate. Per la Meloni la questione meridionale è legata alla buona o alla cattiva amministrazione. Una cosa che offende il Sud, i suoi cittadini e i suoi amministratori, inclusi quelli della sua stessa maggioranza. Le regioni e le città meridionali sono costantemente ultime nelle classifiche della qualità di vita. Ridurre l’arretratezza del mezzogiorno all’incapacità di amministrare equivale a dire che è colpa dei meridionali.

Lo afferma il capogruppo dell’Alleanza Verdi e Sinistra Peppe De Cristofaro, presidente del gruppo Misto di palazzo Madama.