, , , , ,

Assange. Cucchi: vittoria cittadini, fine di una ingiustizia

Dopo più di dodici anni di persecuzione, Julian Assange è sul punto di essere liberato. Il patteggiamento concordato con le autorità statunitensi consentirà al fondatore di Wikileaks di fare ritorno nella sua Australia. Insomma, è la parola fine, o quasi. Finalmente. L’ingiustizia che ha dovuto patire sulla propria pelle Assange, colpevole di necessaria informazione, si conclude così, con un sospiro di sollievo. Un sospiro che oggi possiamo tirare solo grazie a una grande campagna di mobilitazione internazionale. Che dimostra una cosa semplice. Che però è importante ribadire. Quando i cittadini si organizzano, gli abusi terminano.

Lo scrive su Facebook la senatrice di Alleanza Verdi e Sinistra Ilaria Cucchi.