Angelucci, Bonelli: L’onorevole più assenteista dice ai giornalisti andate a lavorare. Mia proposta legge contro assenteismo

Incarico:Deputato
“Ieri il deputato della Lega Antonio Angelucci era ad applaudire il comizio di Giorgia Meloni. Non sarebbe una novità vederlo cambiare nuovamente partito. Dei giornalisti, che fanno le domande come avviene in una democrazia, gli hanno chiesto perché stava al comizio di FDI e non della Lega. Angelucci ha così risposto: ‘Fatti i cazzi tuoi… andate a lavorare!’
L’onorevole più assenteista della storia della Repubblica, presente solo allo 0,18% delle votazioni dall’inizio della legislatura, dice a dei giornalisti che stanno facendo il loro lavoro di andare a lavorare: Surreale.”
Così in una nota il deputato di Verdi e Sinistra Angelo Bonelli, che prosegue:
“Antonio Angelucci, da quando è parlamentare, non ama andare in Parlamento. Nella XVII legislatura Angelucci ha registrato solo lo 0,38% di presenze, pari al 99,62% di assenze. Nella XVIII legislatura ha avuto solo il 3,14% di presenze, pari al 96,86% di assenze, e nella XIX sino ad oggi lo 0,18% di presenze. Il fatto grave è che il gruppo della Lega ha giustificato oltre il 70% delle assenze, impedendo di applicare i tagli economici per assenteismo allo stipendio di Angelucci.”
“In una lettera ai presidenti delle Camere avevo chiesto di intervenire. Solo il presidente della Camera Fontana ha risposto, avvertendo che su questa materia si può intervenire solo in via legislativa. Per questo presento una legge che introduce la decadenza per quei parlamentari che sono assenteisti, ad esclusione di chi ha ruoli di governo, per ragioni di malattia, di chi si trova in missione, dei senatori e delle senatrici a vita, o di chi ha ruoli di guida politica. Si individua un limite entro il quale il parlamentare che non partecipa ad almeno il 25% delle votazioni per due anni consecutivi viene prevista la decadenza.” Conclude