, , , ,

Amministrative. De Cristofaro: ottimo risultato centrosinistra, no abolizione doppio turno

Le amministrative hanno confermato che uniti si vince e che la destra si può battere. Vinciamo a Firenze, Bari, Perugia, Potenza, Campobasso, Cremona, Vibo Valentia. Vinciamo in tutti i capoluoghi di regione. Un passo alla volta abbiamo già iniziato a mandarli a casa. A patto però che nessuno cambi le regole in corsa. Dopo la cocente sconfitta ai ballottaggi è partita la solita litania a destra: al secondo turno votano meno cittadini che al primo falsando il risultato finale. E allora, addirittura, su proposta del Presidente del Senato pensano di cancellare il ballottaggio se il candidato al primo turno raggiunge il 40% dei voti. Ma il 40% non è maggioranza. Questa destra se ne frega di maggioranze, democrazia e regole. Noi siamo contrari a blitz e colpi di mano di una maggioranza più attenta a cambiare le regole del gioco che governare per gli italiani. Non sono nuovi a questo tipo di proposte. La Lega ci aveva provato già a marzo scorso, ma si era dovuta fermare perché le opposizioni avevano detto forte e chiaro che era indecente cambiare le regole a tre mesi dal voto. Mentre cercano di capire con il bilancino a quale percentuale gli conviene far scattare il premio di maggioranza per quell’altra schifezza del premierato, ci riproveranno e troveranno sulla loro strada le forze dell’opposizione. Ora serve restare uniti con una visione di paese, mettendo al primo posto i bisogni, il lavoro e l’ambiente, i salari e i diritti. Rafforzando la connessione sentimentale con chi ci ha votato, riportando a votare chi ha smesso di farlo.

Lo afferma il capogruppo dell’Alleanza Verdi e Sinistra Peppe De Cristofaro, presidente del gruppo Misto di palazzo Madama.