, , , , , ,

Ambiente. Bonelli: crisi climatica ignorata dal dibattito, Europa e Italia al collasso

“Oggi, nella Giornata Mondiale dell’Ambiente, è doveroso denunciare l’indifferenza di buona parte della politica e dei media verso la crisi climatica che sta devastando l’Europa e, in particolare, l’Italia Il rapporto del servizio di monitoraggio del clima dell’UE, Copernicus, è chiaro: le temperature in Europa crescono più velocemente della media globale, con ondate di calore, inondazioni ed eventi estremi sempre più frequenti. Dal 2020, l’Europa ha registrato tre anni consecutivi di temperature record, con un incremento del 30% delle morti legate al caldo eccessivo. In Italia, i dati dell’ISPRA sono allarmanti: nel 2022, la disponibilità idrica è scesa del 50% rispetto alla media storica, con una siccità che perdura dal 2021. La Sicilia è in piena desertificazione, con 1 milione di persone senza accesso all’acqua potabile e l’agricoltura al collasso. Il Nord Italia è colpito da alluvioni devastanti che causano vittime e distruzione. È inaccettabile che la crisi climatica sia scomparsa dal dibattito politico. È urgente che il governo dichiari lo stato di emergenza climatica. Invece, la leader della destra europea, Giorgia Meloni, propone di fermare le politiche sul clima. Questa destra è ladra di futuro e imprenditrice della paura, mettendo a rischio il nostro pianeta e le future generazioni”.

Così in una nota il deputato di AVS e portavoce di Europa Verde.