AI per il bene comune

l 2023 ha segnato l’ascesa dell’Intelligenza Artificiale Generativa (Gen-IA), con il rapido sviluppo di numerose piattaforme IA, come, ChatGPT, Gemini (ex Google Bard) e Midjourney. L’IA sembra ormai destinata a trasformare sempre di più il modo in cui lavoriamo, viviamo e interagiamo, creando grandi opportunità e vantaggi. Nelle mani sbagliate, però, può diventare uno strumento di discriminazione, aumento della disoccupazione e controllo sociale. Non sorprende che il Governo Meloni non abbia previsto nessuna misura per attenuare questi rischi.

È quindi fondamentale discutere come l’IA possa essere utilizzata per promuovere giustizia sociale, inclusione ed equità anche e sooprattutto nel mondo del lavoro. Per questo Sinistra Italiana Bruxelles ha organizzato l’evento “AI per il bene sociale”, disponibile in diretta streaming online l’8 aprile sui canali Facebook, YouTube e Instagram di Sinistra Italiana. Il primo passo di un percorso volto a capire in che modo l’IA e le nuove tecnologie possano essere delle alleate nella costruzione di un Paese più equo e giusto.

I tre temi principali dell’incontro saranno:

* rischi e opportunità dell’IA per lavoratori e imprese
* il caso Italia e le prospettive dell’IA nel nostro paese
* l’EU AI Act, recentemente approvato dall’Unione Europea.

🗓️ Ne parliamo l’8 Aprile on-line sulla pagina Facebook di SinistraItaliana (link in bio) con:

* Dr. Federico Martelloni, Segreteria Nazionale di Sinistra Italiana / Università di Bologna
* Claudio Riccio, esperto di etica della comunicazione presso l’Istituto Europeo di Design di Roma
* Dr.ssa Daniela Tafani, Docente di Etica e politica dell’intelligenza artficiale presso l’Università di Pisa

 

https://www.instagram.com/p/C5JRJwci5sp/?utm_source=ig_web_button_share_sheet